mercoledì, ottobre 26, 2005

non potevo dirlo con parole migliori

In Italia almeno tre colpi di Stato negli ultimi 10 giorni
E Freedom House non dice niente?
Prima la proporzionale, poi la riforma costituzionale e da ieri anche la riforma dell'Università (che non so in cosa consista ma non può che essere positiva). La sinistra in 10 giorni ha gridato per tre volte al colpo di Stato, alla ferita alla democrazia e ha già abbandonato tre volte l'aula dicendo non-ci-gioco-più. Negli ultimi 5 anni credo ci siano stati una quarantina di colpi di Stato, quasi quanto i pareggi dell'Inter. E poi milioni di bambini poveri e di famiglie che non riescono più a comprare il latte anche se videochiamano con una strana sicumera.
Non è male il colpo di stato della proporzionale che, fino a due giorni fa, era l'idea di una buona parte dei partiti del centrosinistra. Il mio colpo di Stato preferito però è quello ex articolo 138 della Costituzione che sarà sottoposto a referendum il prossimo anno. Pensateci: si tratta del primo colpo di Stato al mondo che il popolo potrà o meno confermare con un voto. Fantastica, poi, l'accusa secondo cui la nuova riforma costituzionale sia "anticostituzionale" in quanto - che vergogna - cambia la Costituzione, proprio quella nostra. In questo quadro fosco c'è stato il trionfo della democrazia con le primarie, ove la scelta di candidare Prodi contro il Cav. è stata avversata da tenaci oppositori quali Scalfarotto e un'incappucciata. L'ipotesi Prodi ha vinto di misura: 99,5% a 0,5%, ma è il bello della democrazia.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home